Giovedì, 31 Dicembre 2015 11:26

Come mettersi in regola per pilotare i droni professionali

Scritto da 

Il mondo dei droni professionali è sempre più vasto e i campi in cui è possibile utilizzare i droni professionali sono sempre di più. Utilizzare i droni professionali non è semplicissimo, la passione non è sufficiente per diventare degli operatori professionisti.

Come si fa allora a diventare degli operatori professionisti e a lavorare in modo regolare con i droni professionali?

Prima di tutto occorre tener presente che i droni professionali devono rispettare le specifiche caratteristiche richieste dall’ENAC per poter ottenere la certificazione ENAC.

Esistono dei corsi che vengono riconosciuti dall’ENAC e consentono di conseguire il patentino ed operare professionalmente con i droni professionali multirotori e ad ala fissa. Esistono dei corsi intensivi sia teorici che pratici che sono spesso gestiti e svolti in collaborazione con prestigiose scuole di addestramento aeronautico italiane e vengono dunque riconosciute dall’ENAC.

Tra queste si possono citare la Alpha Lima che fornisce corsi teorici per l’utilizzo di droni professionali, la Red Baron che fornisce sempre corsi teorici e la DroneBase che fornisce sia corsi teorici che pratici per l’utilizzo di droni professionali. Per essere riconosciuti come operatori certificati di droni professionali è necessario possedere un’adeguata copertura assicurativa, conoscere le regole dell’aria, dimostrare di avere l’idoneità psicofisica per pilotare i droni professionali e chiaramente essere realmente in grado di pilotare i droni professionali.

Si comincia ad allenarsi con i droni professionali in aree non abitate e regolamentate. Soprattutto se si è all’inizio vi è la possibilità di arrecare danni a persone o cose con i droni professionali, o addirittura disturbare il traffico aereo. Per questo prima di utilizzare i droni professionali è necessario conoscere le norme e i regolamenti in modo tale da non incorrere in sanzioni penali. È possibile praticare la propria attività sperimentale con i droni professionali in modo regolare, presentando un apposito modulo in cui vengono decritte le aree operative.

Il costo dei corsi per l’utilizzo dei droni professionali può variare in base alla durata e alla tipologia di offerta formativa, ma generalmente supera il migliaio di euro. Se si desidera utilizzare i droni professionali in aree chiuse come palestre e capannoni, sia che si tratti di uso hobbistico, sia che si desideri semplicemente allenarsi, non è necessario avere una certificazione, dunque in questi casi i droni professionali non sono soggetti alle disposizioni del Regolamento ENAC.

Nel caso in cui si desideri avere la certificazione ENAC per poter utilizzare i droni professionali è necessario ottenere un certificato medico.

Il certificato medico per l’utilizzo di droni professionali viene rilasciato dalle strutture sanitarie riconosciute dall’ENAC. Dunque per poter utilizzare i droni professionali in maniera adeguata bisogna conoscere tutti gli aspetti legali legati a questo mondo. Esistono vari siti internet in cui è possibile conoscere tutti gli aspetti che riguardano il mondo dei droni professionali.

Ciò che bisogna tenere in considerazione oltre ai regolamenti per l’utilizzo dei droni professionali sono tutte le tipologie di droni professionali esistenti e tutte le caratteristiche che i droni devono avere per essere considerati adeguati. Per questo è consigliabile rivolgersi ad aziente riconosciute che sapranno guidarti nella scelta dei droni professionali più adatti a te.

Letto 1061 volte Ultima modifica il Giovedì, 31 Dicembre 2015 13:23