Eventi

Eventi

Mercoledì, 07 Settembre 2016 13:25

La migliore musica per matrimonio

Se la data delle vostre nozze è imminente e ancora non avete pensato a chi rivolgervi per quanto riguarda la musica per matrimonio, non perdete nemmeno un minuto e contattate subito il wedding music planning gestito da Marco Amati. Marco Amati è un musicista professionista di alto livello che da anni si occupa di pianificare tutto ciò che riguarda l’accompagnamento musicale di un matrimonio.

Oltre a selezionare le musiche più adatte all’evento, Amati si occuperà assieme al suo staff di offrire una perfetta consulenza tecnica mirata alla sonorizzazione di ogni spazio. Rivolgendovi al sito www.musica-per-matrimonio.it avrete la certezza di riuscire a offrire ai vostri invitati un sottofondo musicale di tutto rispetto. La sonorizzazione infatti viene effettuata sia in ambiente aperto che al chiuso per piccoli e grandi spazi. Ovviamente per un allestimento ottimale l’azienda deve essere contattata almeno un paio di mesi prima per dar modo ai tecnici specializzati di effettuare un accurato sopralluogo della location destinata ad accogliere il ricevimento e strutturare un impianto di diffusione decisamente funzionale.

Grazie all’export, il Made in Italy sta crescendo e sta recuperando la forte crisi che attanagliava il settore enologico. Nonostante l'allarme "vini taroccati", e le continue contraffazioni che purtroppo sono presenti in questo settore ed in quello gastronomico, la produzione italiana guadagna posizioni sui mercati esteri e con dati riferiti al 2013, ci risulta aver aumentato del 7% il fatturato estero rispetto all’anno precedente, mentre le vendite delle enoteche on line sono in continua ascesa. Sicuramente un'ottima ripresa che lascia buone speranze.
Oggi infatti le speranze sono rivolte e concentrate sull' Expo 2015 centrato sul tema del food. Proprio alla fine del mese di gennaio, l’istituto agrario di San Michele all’Adige “Fondazione Edmund Mach” ha dato il via, alla terza edizione dell’executive master in Wine Export Management. Si tratta di un importantissimo percorso formativo il cui obiettivo è quello di riuscire a creare nuove competenze per riuscire a soddisfare pienamente e totalmente la crescente esigenza di risorse umane. Servono infatti persone capaci e professionali in grado di poter fare da tramite fra la produzione enologica e i mercati globali sempre più interessanti al vino del nostro Paese con qualità e caratteristiche ineccepibili.