Mercoledì, 04 Maggio 2016 00:05

Pannelli solari, i migliori marchi a confronto

Scritto da 

Per operare un confronto oggettivo e significativo tra i più importanti marchi di pannelli solari, è necessario fare riferimento a un indice particolare, il cosiddetto PSI, che tiene conto di sette parametri, vale a dire sette caratteristiche delle celle fotovoltaiche. PSI è l'acronimo di Principal Solar Index: vale la pena di conoscerlo più da vicino per esaminare in modo approfondito gli impianti con cui si ha a che fare. Le sette caratteristiche prese in considerazione sono la riduzione annuale della potenza, la potenza reale paragonata alla potenza dichiarata, la tolleranza negativa della potenza (che viene espressa in Watt), il coefficiente di temperatura alla massima potenza, l'efficienza totale dell'area raggiunta dall'insolazione, la temperatura nominale di esercizio e il rapporto tra la potenza che viene generata quando l'insolazione è minima e la potenza che viene generata quando l'insolazione è massima.

Ogni marchio produttore, ovviamente, dispone di un sito web grazie al quale è possibile conoscere più nel dettaglio i prodotti offerti: Wolmann.com è solo un esempio tra i tanti. In generale, comunque, poter contare sul valore dell'indice PSI è importante per individuare i pannelli solari più adatti con le proprie necessità; ciò non toglie che possa essere utile fare riferimento anche ad altri parametri, anche perché la resa finale degli impianti dipende anche dalle condizioni meteo e dall'ambiente della location in cui vengono installati.

Resta il fatto che, nella graduatoria del PSI, ai primi posti è facile trovare diverse celle fotovoltaiche di Sunpower, un'azienda americana che vanta una reputazione eccellente in questo settore: la potenza della singola cella è compresa tra i 343 Watt e i 445 Watt, mentre il rating ottenuto dai prodotti oscilla tra i 10.96 punti e gli 11.19 punti. Va ricordato, per altro, che Sunpower è piuttosto diffusa nel nostro Paese, e quindi può rappresentare una soluzione più che interessante. La classifica del PSI, inoltre, mette in evidenza le qualità di un'altra azienda: non americana, ma cinese, in quanto si tratta della Ulica Solar, il cui rating più elevato è pari a 10.88 punti. In questo caso, un piccolo difetto può essere individuato nel fatto che il sito web della compagnia non è aggiornato in lingua italiana, ma ad ogni modo nel nostro Paese sono molti i distributori che mettono a disposizione i moduli del marchio.

Stati Uniti e Cina, dunque: e i pannelli solari europei? Ci sono anche loro: per esempio con la Solarworld AG, una società tedesca che è prima, nella graduatoria del PSI, per quel che riguarda le realtà del Vecchio Continente. Il modulo da 275 Watt conquista un punteggio di 9.68 punti: niente male, anche perché questa azienda mette a disposizione una grande varietà di sistemi che prestano la massima attenzione al design e che, quindi, sono concepiti e messi a punto per integrarsi, dal punto di vista estetico, agli edifici in cui vengono collocati.

Letto 1161 volte