Lunedì, 05 Febbraio 2018 16:37

Il Product Placement nel mondo della realizzazione

Scritto da 

Il Product Placement è una realtà molto interessante e contribuisce a finanziare molta parte dei video.

Chi fa product placement, si occupa di inserire brand e marche in modo spontaneo, praticamente naturale. In parole semplici possiamo dire che si tratta di una forma di comunicazione che è davvero molto più efficace quanto più appare spontanea, come quando il prodotto e/o servizio diventa protagonista del video.

Esistono diverse tipologie di product placement: visual pp, quando il prodotto c’è ma “non si vede”, ovvero non si rivolge all’attenzione dello; verbal pp, quando viene nominato il brand; plot pp, quando il prodotto è parte integrante del video, o title pp.

 

Il Product Placement, ricorda Produzionevideomilano.com, è una particolare tecnica pubblicitaria che ha contribuito in termini non indifferenti, alla fortuna di molti brand di disparati settori, un esempio è Coca Cola ma anche le sigarette e occhiali. Uno degli esempi cinematografici più eclatanti è quello degli occhiali Ray-ban che sono comparsi in film come Men in Black.

Il Product Placement nel mondo della realizzazione video incorpora diversi aspetti, non si limita alla sola realizzazione dei filmati promozionali, ma ha lo scopo di veicolare il brand praticamente sotto gli occhi degli utenti, quindi diventa riduttivo parlare di video pubblicitari, ma di video prodotto e branded video content praticamente insieme.

Quando si fa product placement nel video, si inserisce il prodotto di punta del brand, ecco perchè questa tecnica risulta più efficace di una pubblicità inoltre porta innumerevoli vantaggi, il primo è che l’utente non viene infastidito. La potenza è data dalla strategia di storytelling ed inserire uno o più sponsor, all’interno del video, permette anche di alleggerire i costi di produzione.

Mentre una volta si tendeva ad “occultare” i prodotti, facendoli apparire semi nascosti, oggi, il  product placement è considerato un procedimento “legale” ed entro determinati limiti legislativi, può essere più o meno esplicito.

Questo ci porta a capire anche come la realizzazione di video aziendali e promozionali sia illimitata ed il product placement non si limita ai soli brand.

Si possono trarre tanti benefici inserendo il prodotto giusto nel contesto ideale ma soprattutto rivolto al target di riferimento.

A differenza di qualche anno fa, oggi la comunicazione è stata trasformata delle innovazioni tecnologiche ma anche dai contenuti personalizzate e soprattutto dai social network. Il prodotto viene infatti posizionato ad hoc senza risultare per nulla invadente ed è possibile interagire con esso in maniera del tutto naturale.

I brand autorevoli ed ora non più solo, hanno capito che per ottenere successo, quindi incrementare le vendite, la strategia del momento è sicuramente quella di concentrarsi sui media digitali in modo da aumentare notevolmente le conversioni legate alle vendite.

Andando a ritroso nel tempo, non possiamo non avere memoria delle scene di alcuni film che hanno fatto innamorare di alcuni brand. Questo è un lavoro che ha colpito intere generazioni.

Grazie al product placement diventa più facile “consigliare il prodotto”, praticamente senza nemmeno doverne parlare, merito dell’approccio discreto che non entra nel dettaglio e soprattutto che non lo fa con insistenza!

Letto 249 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Febbraio 2018 14:20